Bebo Ferra

Foto Bebo compressa_edited.jpg

Bebo Ferra è un artista sardo d’origine e milanese di adozione.  Da molti anni è riconosciuto come uno dei più importanti e creativi chitarristi nel panorama jazzistico nazionale ed europeo. Diverse sono le formazioni a suo nome, moltissimi i lavori discografici, sia come leader che come sideman. 

play_spotify.png
booking

Live bands

Bebo Ferra  Trio

VOLTAGE

Bebo Ferra, chitarra

Gianluca Di Ienno, organo Hammond

Nicola Angelucci, batteria

Con Gianluca Di Ienno all’organo Hammond e Nicola Angelucci alla batteria, indubbiamente tra gli artisti più interessanti e quotati della loro generazione, Bebo Ferra riprende e ripropone la formula dell'Organ Trio. Oltre al repertorio, che si rinnova costantemente grazie alla prolificità del chitarrista come compositore, in questa nuova versione spicca la differenza del contesto sonoro. Infatti, pur mantenendo intatte le caratteristiche peculiari della sua scrittura, e quindi la cantabilità e l’interesse per la poliritmia, l’ambito si rivela più “elettrico" e più aperto, rispetto ad altre sue formazioni, più acustiche e intime. Il trio ha al suo attivo il disco “Voltage” pubblicato nel 2016 per Tuk Music.

Trio LUZ.png

Trio LUZ

TRES CONTINENTES

NEW

Aska Maret Kaneko, violino, voce

Bebo Ferra, chitarre

Carlos “El Tero” Buschini, basso

“Tres Continentes” è l'originale e inconsueto incontro musicale fra culture profondamente distanti, cioè quella asiatica, quella mediterranea e quella sudamericana, dal quale parte un suggestivo viaggio in un multicolore universo sonoro. Ognuno dei “Tres Continentes” è identificabile nello stile della composizione che, nell’incontro,  si arricchisce delle caratteristiche proprie degli altri grazie all’incredibile capacità d’improvvisazione e di interazione dei componenti del Trio, dando vita a un dialogo musicale aperto, creativo, intenso e poetico.  Aska Maret Kaneko, Bebo Ferra e  Carlos “El Tero” Buschini sono  tre compositori raffinati e tre eccellenze dei loro strumenti, accomunati dalla convinzione di quanto profondo sia il valore della musica come connessione e come espressione di libertà.

Marcotulli-Ferra

RITA MARCOTULLI

& BEBO FERRA

Rita Marcotulli, pianoforte

Bebo Ferra, chitarra

Dimensione poetica, energia, colore, creatività, sono alcune delle coordinate principali da cui nascono e si sviluppano le composizioni originali di Rita Marcotulli e Bebo Ferra. Comune denominatore per i due artisti, che collaborano da oltre dieci anni, è il jazz inteso come pensiero e linguaggio in continua trasformazione, in perenne ricerca di nuove sintesi attraverso le radici europee e mediterranee. Grazie ad una grande carica espressiva, sorretta da una tecnica raffinata, Marcotulli e Ferra riescono a trasformare la dimensione cameristica del duo acustico in una proposta articolata e ricca di energia, sia attraverso le loro composizioni ma attingendo anche dal repertorio degli standard, della musica da film e dal pop. La poetica dei temi, l’interplay e lo scambio dei ruoli fra i due strumenti, supportati da una costante tensione creativa e melodica ed uniti ad una naturale empatia ritmica, danno vita ad una musica dinamica, ricca di sfumature e al tempo stesso di notevole impatto sul pubblico.

BEBO BN.jpg

Bebo Ferra  Quartet

METAFISICA   NEW

Bebo Ferra, chitarra

Fulvio Sigurtà, tromba, flicorno

Salvatore Maiore, contrabbasso

Alessandro Paternesi, batteria

Una nuova formazione del chitarrista cagliaritano Bebo Ferra che si avvale della collaborazione di tre musicisti tra i più apprezzati del panorama nazionale e internazionale. Le composizioni di Ferra sono da sempre caratterizzate da una forte componente evocativa e grande forza narrativa. Melodie articolate su un profilo armonico denso, ricco di sfumature e profondità espressiva, fanno parte di un discorso compositivo ampio e complesso che ha come fine ultimo l’esaltazione della cantabilità. Ed è proprio con questo fine che Ferra individua coloro che possono accompagnarlo nella realizzazione di questo progetto e dunque la tromba di Fulvio Sigurtà, il contrabbasso di Salvatore Maiore e la batteria di Alessandro Paternesi. Tutti artisti dotati di una identità e di una personalità artistica matura e definita ma anche con la capacità di impiegare il proprio talento per la costruzione e la valorizzazione di percorso poetico.

Foto Bebo compressa.jpg

Bebo Ferra solo

JAZZ vs. CORONA

Bebo Ferra, chitarre

Una selezione dal diario musicale del lockdown, nato involontariamente con il pensiero di dare un proprio contributo per sostenere la speranza attraverso la musica è diventato un appuntamento immancabile, richiesto a gran “voce” dal pubblico della rete. 51 brani per 51 giorni in 51 versioni inedite. Una incredibile occasione di crescita umana e musicale. 

bebo ferra + raffaele casarano per Sito FS.png

BEBO FERRA    NEW

& RAFFAELE CASARANO

Bebo Ferra, chitarre

Raffaele Casarano, sassofoni

L’incontro fra Bebo Ferra e Raffaele Casarano è quello tra due grandi musicisti entrambi dotati rara sensibilità musicale che, incrociando i loro strumenti, danno vita a un concerto che promette emozioni e fascinazione intensa. Bebo Ferra è considerato da tanti come uno dei maggiori esponenti della chitarra jazz in Italia e gode di ampio consenso anche in Europa ed Oltreoceano mentre Casarano è al fianco, ormai da diverso tempo con il suo sassofono, delle formazioni di Manu Katché e Dhafer Youssef.

Cantabilità, energia, creatività e profondo amore per il jazz sono le caratteristiche di questo duo, che conduce gli ascoltatori in un viaggio sonoro tra composizioni originali alternate a rielaborazioni del tutto personali di alcuni brani della tradizione della musica italiana.

Bebo Ferra e Andrea Dulbecco duo

SIMUL

Bebo Ferra, chitarre

Andrea Dulbecco, vibrafono, marimba

Quasi vent’anni di musica insieme ed ora un disco, “Simul”, a celebrare un sodalizio innanzi tutto umano. Il racconto di una amicizia ed una complicità che si accrescono costantemente dentro e fuori dalla musica. Andrea Dulbecco, ligure ma trasferitosi presto a Milano, proviene da studi classici e percorsi accademici, diplomatosi in percussioni classiche e pianoforte al Conservatorio Giuseppe Verdi, dove ora è docente, sviluppa la sua carriera dividendosi tra la musica contemporanea e il jazz.Bebo Ferra, totalmente autodidatta, sardo di origine ma anch’egli milanese di adozione, si dedica da sempre al jazz ma coltivando parallelamente il proprio talento compositivo, che unisce complessità e cantabilità, ed è apprezzato dunque dai critici più esigenti come dal pubblico.La libertà e la naturalezza con la quale i due artisti intrecciano i loro strumenti, passando da composizioni originali a brani di grandi autori  come Lee Konitz o Jim Hall fino a Cole Porter, conferiscono ai loro concerti spessore e al contempo leggerezza, mettendo a proprio agio gli ascoltatori, fino a farli sentire  parte di ciò che accade sul palco.